FONDAZIONE ITALIA®
HOME PAGE                                     Torna a spettacolo
Dino de Laurentis produrrà "ALESSANDRO MAGNO" con Leonardo di Caprio e  la regia di Baz Luhrmann il regista di  Moulin Rouge

Brusco cambio di rotta in vista per Baz Luhrmann: il giovane regista australiano, diventato famoso grazie al rutilante mix di musica e romanticismo di “Moulin Rouge”, sta per lanciarsi nell’avventura di un grande kolossal storico-epico dedicato alla leggendaria figura di Alessandro Magno.

Prodotto da Dino De Laurentiis per Universal e tratto da una trilogia di romanzi storici firmati da Valerio Manfredi, il film – che dovrebbe intitolarsi semplicemente “Alexander” - sarà scritto da Ted Tally (premio Oscar per la sceneggiatura de “Il silenzio degli innocenti”). Baz Lurhrman prende il posto di Ridley Scott, in un primo momento accreditato come regista ma poi costretto a passare la mano, forse a causa di altri impegni ma più probabilmente (dicono i maligni) in seguito a qualche divergenza di troppo con l’onnipresente produttore italiano.

De Laurentiis, da parte sua, crede molto in questo progetto e ha già fatto sapere che si tratterà del “più importante film epico mai realizzato”. Una dichiarazione che non brilla certo per modestia ma che non appare del tutto ingiustificata, dal momento che il budget messo a disposizione ammonta a una cifra di tutto rispetto: 140 milioni di dollari.

La vita e le gesta di Alessandro Magno sembrano ultimamente suscitare un incredibile interesse dalle parti di Hollywood. Curiosamente, negli ultimi mesi sono stati infatti annunciati altri tre film dedicati alla figura del famoso re macedone morto a soli 33 anni e passato alla storia come il più grande condottiero di tutti i tempi.

Almeno uno dei progetti, quello che avrebbe dovuto portare la firma di Martin Scorsese e vedere come protagonista Leonardo Di Caprio, pare sia stato nel frattempo definitivamente accantonato, ma rimangono in pista gli altri due: quello di Alfonso Arau (il regista di “Come l’acqua per il cioccolato”), di cui per la verità dopo il primo annuncio non si è più saputo nulla, e quello - dato tuttora per certo - di Oliver Stone (probabile protagonista Colin Farrell). Il regista di “Platoon” e “JFK” ha infatti ancora di recente ribadito la sua ferma intenzione di iniziare le riprese del suo kolossal epico il prossimo ottobre in India. La scelta di scontrarsi all’ultimo sangue (anzi all’ultimo biglietto al botteghino) su un terreno così insidioso (e dispendioso) come quello del kolossal in costume appare perlomeno discutibile, comunque… vinca il migliore! .

Intanto a settembre De Laurentiis dovrà incontrare il re del Marocco Mohammed VI per chiedergli il sostegno di 5.000uomini dell'esercito personale del re e mille cavalli per le scene di guerra.